Twitter Facebook Linkedin Youtube
Prysmian Group Italia

Italia

Prysmian Group Italia Prysmian group - logo

Prysmian - Draka - logo

Western HVDC Link

Collegamenti record in UK

Western HVDC Link

 

Il progetto Western HVDC Link, che collega le reti elettriche di Scozia e Inghilterra, ha segnato un nuovo record in termini di tensione (600 kV) e vanta una capacità di trasmissione di 2200 MW, tuttora ineguagliata per i sistemi a grande distanza.

 

 

 

Febbraio 2012 - Il Gruppo Prysmian ha acquisito una commessa record del valore di € 800 milioni, il più alto importo mai aggiudicato nel settore dei cavi, per la realizzazione del progetto Western HVDC Link, nuovo collegamento elettrico sottomarino in corrente continua ad alta tensione fra la Scozia e l’Inghilterra. L’intero progetto chiavi in mano è stato assegnato a un consorzio tra Prysmian Group e Siemens, che si è occupato delle stazioni di conversione HVDC. Il valore totale del contratto assegnato al consorzio da NGET/SPT Upgrades Ltd, una joint-venture costituita dall’operatore di rete inglese National Grid Electricity Transmission e quello scozzese Scottish Power Transmission, è di circa € 1,1 miliardi.

Il progetto prevede la fornitura completa chiavi in mano di un collegamento HVDC (progettazione, fabbricazione, installazione, collaudo e messa in servizio) composto da un bi-polo in cavo isolato in polipropilene laminato e carta (PPL - Paper Polypropyle Laminate), un materiale d'isolamento di ultima generazione con prestazioni elettriche e termiche avanzate. Prysmian ha svolto un ruolo di precursore nell'introduzione sul mercato di cavi isolati con carta impregnata PPL, una tecnologia dei materiali innovativa che permette di raggiungere le classi di tensioni più alte con dimensioni ridotte dei cavi a parità di capacità di trasmissione e ottimizzando le perdite di potenza. La competenza indiscussa nel campo dei cavi isolati con carta impregnata PPL si è tradotta in un fattore fondamentale per l'assegnazione del progetto a Prysmian. Il tracciato di oltre 400 km prevede anche l'installazione di una breve sezione di cavo interrato in Scozia e di una porzione più cospicua sul versante Inghilterra-Galles. Il collegamento in cavo sottomarino è stato installato nel mare d'Irlanda con la nave posacavi Giulio Verne, di proprietà del Gruppo.  

Questo storico successo rafforza ulteriormente il nostro ruolo di leader nel settore dei cavi sottomarini, spiega Fabio Romeo, Executive Vice President Energy Business. "in termini non solo di quota di mercato e comprovata esperienza, ma anche di know-how e capacità di innovazione. Tengo inoltre a sottolineare che, grazie ad una gamma di tecnologie e prodotti all'avanguardia, siamo sempre più presenti nel settore delle energie rinnovabili con un crescente impegno per lo sviluppo di reti energetiche più efficienti e sostenibili."