Twitter Facebook Linkedin Youtube
Prysmian Group Italia

Italia

Prysmian group - logo

Prysmian - Draka - logo


Gli studi condotti sulle simulazioni di incendi in ambienti abitati hanno acceso i riflettori sul tema della sicurezza in caso di incendio

Gli studi condotti sulle simulazioni di incendi in ambienti abitati hanno acceso i riflettori sul tema della sicurezza in caso di incendio

(Fonte: www.safety-during-fire.com)

Europacable - l’Associazione europea dei produttori di cavi elettrici - ha finanziato nel 2007 un'indagine relativa alla dannosità dei fumi emessi durante l’incendio da 20 differenti tipologie di cavo comunemente installati in edifici europei.
Questo importante studio ha consentito di classificare le varie specie di gas irritanti prodotti dai cavi durante la combustione – secondo la prova di non propagazione dell’incendio prevista dalla norma prEN 50399 – creando due nuovi indicatori denominati FEC e FED, secondo quanto stabilito dall’ ISO TS 13571.
I risultati hanno confermato che l'acidità è un buon predittore degli effetti irritanti causati dalle emissioni di gas.

Tuttavia, lo standard ISO cita nel suo ogetto che questi indicatori possono essere utilizzati solo all’interno di un ristretto ambito di applicazione (es. modellistica).
Per questa ragione, Europacable ha avviato uno studio preliminare al fine di valutare la possibilità di utilizzare moderne tecniche di simulazione nello studio del comportamento dei cavi durante l’incendio.

L’obiettivo del progetto è stato quello di esaminare le condizioni che intervengono durante l’evacuazione di un locale interessato dalle fiamme, ricreando uno scenario molto realistico, all’i nterno del quale sono state installate due diverse tipologie di cavo, capaci di produrre differenti quantità di calore, fumi e gas.
Nel progetto sono stati ricreati ed attuati due differenti modelli di simulazione dell’e vacuazione dell’ambiente in questione: il primo – CFD (Computational Fluid Dynamics) – basato sull’u tilizzo del software FDS (Fire dynamics simulator); il secondo modello basato sull’applicazione del software Simulex.
 
I risultati sono stati poi utilizzati per calcolare i valori dei due indicatori FED (fractional effective doses) e FEC (fractional effective concentration).

Tali calcoli hanno dimostrato che la metodologia sviluppata consente di valutare le condizioni critiche di evacuazione, non solo in base alla temperatura e al livello di visibilità presente nell’ambiente, ma anche in base alla composizione del gas. 

Uno dei cavi selezionati ha causato e generato delle condizioni molto critiche per l'evacuazione del locale interessato, per alcune delle persone presenti, a causa della produzione di gas altamente irritanti, quali HCl, acreoleina e formaldeide

www.europacable.com